“Da una mano all’altra” – Bazar solidale

€0 di €82.000 raccolto

Il progetto prevede la creazione di uno spazio, il Bazar appunto, un luogo di materiale usato con merce venduta a prezzi calmierati in cui le persone in difficoltà possano trovare, in prima istanza, risposte adeguate ai bisogni primari ma soprattutto, grazie all'accesso, punto di ascolto, di aiuto per dare sostegno e accompagnamento, tentando di modificare gli stili di vita, le condizioni soggettive e sociali che le hanno prodotte.  Inoltre esso è finalizzato ad accrescere la fiducia dell'individuo coinvolto, stimolandolo positivamente a riconquistare l'autonomia perduta e a rimettersi in gioco per il bene suo e della società.

Sarà essenziale un lavoro di prevenzione e sensibilizzazione su temi riguardanti l’educazione al consumo e al miglioramento della qualità della vita; intercettando bisogni inespressi attraverso la figura di un assistente sociale all’interno della struttura; facendo rete con realtà pubbliche private; creare opportunità di lavoro a persone in difficoltà che permetterà di rimettere in circolo le proprie competenze personali a favore del bene della comunità.

I punti cardine del progetto si possono così articolare:

INTERCETTARE: verranno segnalate persone in difficoltà dagli assistenti sociali del Comune di Verona. Inoltre, la frequentazione del Bazar da parte di persone in difficoltà, richiamate dalla possibilità di acquistare a poco prezzo beni di prima necessità, permette di intercettare fasce di disagio che, per questioni culturali difficilmente chiederebbero aiuto per altre vie.

PREVENIRE: verrà strutturato uno spazio all’interno del negozio dove presenzieranno operatori con competenze adeguate (assistente sociale, psicologo, educatore…) una volta a settimana, che permetterà di analizzare e valutare i bisogni espressi e inespressi delle persone intercettate, fornendo loro aiuto e consulenza gratuita, e facilitando l’attivazione anche di altri servizi. All’interno del bazar solidale verranno organizzate delle serate e degli eventi a scopo educativo.

METTERE A SISTEMA: il progetto mira a sviluppare una rete territoriale di servizi esistenti, offrendo ai destinatari una bussola per accedere alle diverse possibilità offerte dalla comunità.

FACILITARE IL REINSERIMENTO LAVORATIVO: verranno selezionate tre persone inserite all’interno del progetto RIA del comune di Verona, che verranno affiancati ai/alle volontari/e nella gestione e nella organizzazione del Bazar Solidale. Le persone selezionate si sentiranno corresponsabili del progetto e della riuscita di esso, stimolandoli così positivamente a riconquistare l'autonomia perduta e a rimettersi in gioco per il bene proprio e della società. Potranno quindi più facilmente reinserirsi nel mondo del lavoro.

SVILUPPO FUTURO: dopo l’avviamento del Bazar Solidale il secondo step, per garantire la sostenibilità del Bazar, sarà quello di affiancare un Emporio di Solidarietà, aperto al pubblico più vasto, alimentato dagli oggetti recuperati di maggior valore, che potrà sostenere, anche economicamente, il Bazar rivolto alle persone in condizione di povertà.

Come effetto complementare, il Bazar si propone di stimolare la partecipazione attiva e la responsabilizzazione dei cittadini, siano essi donatori o acquirenti. L’auspicio è che le persone attribuiscano un diverso e nuovo valore agli oggetti che ritengono non più utili, e quindi “da scartare”, considerandoli doni che possono diventare utili al prossimo in difficoltà o all’ambiente, se riciclati consapevolmente e, nel contempo, facciano sentire il donatore “parte attiva” per il recupero di persone in disagio.

Inserire l'importo che si vuole donare

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €21