“Quel che resta”, il libro che sostiene le attività benefiche della Fondazione

Sono le donne, con i loro sogni, le protagoniste del libro Quel che resta di Emanuela Pianezzola.
Un torrente emotivo in cui, come spiega l’autrice, «c’è il racconto arricchito dalla risata, dalla sottile dolce malinconia, c’è l’introspezione cullata dalla musica che viene citata in alcune parti dei vari racconti, c’è la vita, la nostra vita normale di tutti i giorni».
La pubblicazione sarà presentata giovedì 30 novembre, alle 18, al Circolo Ufficiali di Castelvecchio (in Corso Castelvecchio, 4). Il ricavato della vendita del volume sarà destinato dall’autrice alle attività benefiche della Fondazione Fevoss Santa Toscana. Alla presentazione seguirà un momento conviviale con buffet.

Emanuela Pianezzola vive a Verona, ha due figli e cinque nipoti.
Laureata in lettere con specializzazione in giornalismo economico, ha collaborato con l’istituto per gli studi storici veronesi “Luigi Simeoni”, pubblicando saggi di storia medioevale. Ha diretto seminari di storia moderna presso le Università di Padova e Verona; ha pubblicato racconti per varie testate giornalistiche.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail